venerdì 6 ottobre 2017

5 cose che...: "5 autori che ho scoperto di recente"


Rubrica a cadenza occasionale ideata dal blog Twins Books Lovers con protagonisti i libri


Benvenuti lettori! Oggi è venerdì e questo vuol dire che è tempo di riprendere in mano le redini di una rubrica che, qui sul blog, ha visto la luce lo scorso mese ma che calca il palcoscenico della blogosfera tutta, già da qualche tempo, grazie a Debora e Gioia del blog Twins Books Lover.
La rubrica in questione è 5 Cose Che... e, nel mio caso, avrà cadenza occasionale. Come forse saprete, o forse no, ogni settimana verrà scelto e affrontato un nuovo argomento a carattere libroso e quello di oggi è...



... 5 AUTORI CHE HO SCOPERTO DI RECENTE





FABIO GENOVESI


Avevo sempre sentito parlare di lui più che bene ma non era mai scattata quella molla che mi facesse sentire l'esigenza di avvicinarmi al suo mondo narrativo. Questo fino a quando non mi sono imbattuta nel suo ultimo romanzo, "Il mare dove non si tocca" edito Mondadori, un vero e proprio capolavoro. Vi lascio uno stralcio della mia recensione:

"Grazie alla sua autentica semplicità, ad una scrittura unica, suggestiva e che sa raccontare, ci viene offerta una storia che ha il sapore dei tempi andati e che profuma di buono. Ma, a prescindere dal raccontare, il romanzo si prefigge anche un altro obiettivo, più grande e magnifico: Ricordare. In effetti, credo, che tale verbo sia la forma espressiva più calzante per riassumere con un'unica parola quello che ci si aspetta a pelle e che poi si ritrova, effettivamente, parola dopo parola, fino all'epilogo..."







 FEDERICA BOSCO


Ho scoperto di possedere un romanzo della Bosco proprio mentre sistemavo la mia libreria, romanzo che però non ho letto perché ultimo volume di una trilogia (sicuramente un regalo visto che non possiedo i precedenti). Ho però deciso di conoscerla attraverso il suo ultimo lavoro, "Ci vediamo un giorno di questi" edito Garzanti. Vi lascio uno stralcio della mia recensione:

"Un romanzo che si legge nell'arco di 24 ore e che una volta riposto sullo scaffale fa sentire il lettore più consapevole e più pronto ad affrontare il domani. Fiducia, unione, condivisione, adattamento, costruzione, rivincita, speranza, coraggio sono tutte parole chiave che descrivono al meglio le diverse sfaccettature di questa bellissima storia. Un racconto emozionante ed estremamente coinvolgente che spinge a riflettere anche sulla propria condotta di vita..."







 GIGI PAOLI


Ok, ammetto che per leggere Paoli ci ho messo davvero troppo, nonostante mi sia stato consigliato più e più volte. Questa estate, però, gli ho concesso una possibilità leggendo il suo primo romanzo, "Il rumore della pioggia" edito Giunti. Inutile dirvi che me ne sono innamorata e che non vedo l'ora di proseguire con "Il respiro delle anime". Vi lascio uno stralcio della mia recensione:

"La pioggia che bagna, che lava ogni cosa, ogni macchia, ogni colpa, che fa da sottofondo, quasi musicale, all'intera vicenda, creando la scenografia perfetta per quelli che sono i fatti narrati, è uno degli elementi caratteristici, nonché portanti, di questo bellissimo noir che mi ha conquistata sin dalle prime battute. Noir che si riflette anche nelle atmosfere un po' gotiche, nelle tinte fosche del cielo cupo e ombroso di novembre, nell'aria grigia dei palazzi, nello sfumato orizzonte visivo del colore dell'acciaio, nell'efferatezza dell'omicidio..."







 VIRGINIA BRAMATI


Ogni volta che entro in una libreria vengo occhieggiata in maniera insistente da un suo precedente lavoro, "E se fosse un segreto?" che, a questo punto, mi toccherà leggere. In realtà ho conosciuto Virginia lo scorso aprile a Milano, in occasione di Tempo di Libri, durante il firma copie del suo ultimo romanzo, "Tutta colpa della mia impazienza" edito Giunti. Si tratta di un romanzo dolce e dalle tinte delicate, un po' come la bellissima copertina prettamente primaverile. Anche in questo caso vi lascio uno stralcio della mia recensione:

"La Bramati ha la capacità quasi evocativa di risvegliare la natura che dorme attraverso descrizioni paesaggistiche che tolgono il fiato. La scelta dell'ambientazione in un luogo ameno, bucolico, un paesino fuori dal tempo, dove si vive in semplicità insieme ai sapori dell'orto e della natura incontaminata, è sicuramente vincente. Il giallo del tarassaco, il bianco delle margherite, i colori tenui delle magnolie giapponesi, il verde dell'erba, il cobalto del cielo costituiscono le delicate pennellate di un quadro stupendo, che toglie il respiro a chi sa guardare..."







 MAURIZIO DE GIOVANNI


Lungamente corteggiato dalla sottoscritta, di De Giovanni avevo letto, la scorsa estate, una raccolta di racconti improntati su fatti di cronaca. A distanza di poco più di un anno ho deciso di lanciarmi verso una delle serie da lui scritte, per l'esattezza quella che ha come protagonista il Commissario Ricciardi. Ne ho infatti letto il primo volume, "Il senso del dolore" edito Einaudi, della cui recensione vi propongo un breve stralcio:

"Il giallo, magnificamente costruito, e quindi l'omicidio sul quale indagare costituiscono il filo conduttore dell'intera vicenda ma, allo stesso tempo, il pretesto, il palcoscenico sul quale far prendere vita alle figure che calcano la scena. 

Tra tutte spicca sicuramente quella del commissario Ricciardi, una personalità complessa e travagliata; un personaggio elegante, d'altri tempi, che sa il fatto suo e che sa come usare le parole anche in caso di netto rifiuto. In lui un dolore vecchio ma sempre vivo, un antico compagno. Solitario ed intelligente, è dotato di una vena di ironia che emerge in maniera inequivocabile nei dialoghi con i suoi interlocutori..."



Ad uno sguardo più attento mi rendo conto che si tratta di 5 autori tutti italiani ma, nell'ultimo periodo, sto leggendo molti romanzi di questo tipo tranne qualche rara eccezione. A questo punto anche il secondo appuntamento è giunto al termine per cui non mi resta che domandarvi:


se doveste stilare voi una lista di 5 autori,
quali sarebbero?







24 commenti

  1. No mi sa che non conosco nessuno :-(

    RispondiElimina
  2. Ciao! Conosco Genovesi e Federica Bosco solo per la nomea attualmente, ma mi interessano molto. Il terzo e il quarto invece non li avevo mai sentiti. de Giovanni lo conosco molto bene e sono felicissima di trovarlo qui nel tuo post! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di farti felice riguardo De Giovanni per cui ti straconsiglio Genovesi di cui sto recuperando tutto, tutto, tutto :)

      Elimina
  3. I nomi li conosco tutti ma solo della Bosco ho letti dei libri, ancora anni fa. Ora non vedo l'ora di leggere l'ultimo appena uscito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho conosciuta proprio con l'ultimo romanzo e devo ammettere che mi è piaciuto :)

      Elimina
  4. Ciao, la Bramati è stata una scoperta anche per me, anche se un po' di tempo fa. La Bosco ho letto un romanzo, ma in realtà non mi ha entusiasmato molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Della Bramati vorrei recuperare altro, tipo quello che mi osserva ogni volta che entro in libreria :D

      Elimina
  5. Tra questi ho letto solo la Bosco, ma non mi ha conquistato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh beh, io ho letto solo l'ultimo e devo dire che mi è piaciuto. Non so se ti riferisci allo stesso o ad altro di suo :)

      Elimina
  6. Mi vergogno ma non ho letto niente di loro, della Bosco un libro che però era un ni

    RispondiElimina
  7. Con questa rubrica sto scoprendo un sacco di autori italiani! Sono davvero colpita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come detto, nell'ultimo periodo ne sto leggendo molti con mia grande sorpresa e giubilo :)

      Elimina
  8. Mi piacerebbe conoscere la Bosco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosalba, devo ammettere che è stata una scoperta molto piacevole :)

      Elimina
  9. La Bosco e la Bramati le adoro 😍

    RispondiElimina
  10. ciao =); di questi autori conosco la Bosco e vorrei recuperare proprio l' ultimo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ella! Se già la conosci credo proprio che l'ultimo non ti deluderà ;)

      Elimina
  11. "Ci vediamo un giorno di questi" è nella mia wishlist e spero di poterlo leggere prima possibile per conoscere Federica Bosco ....
    Ne ho sentito parlare benissimo!!!

    :)
    Eleonora C
    ELEONORA'S READING ROOM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ne avevo sentito parlare benissimo e, proprio per quello, mi sono buttata sul suo ultimo lavoro :)
      In genere inizio dai primi però l'uscita era imminente e ne ho approfittato!

      Elimina
  12. Ciao grazie per essere passata nel mio blog. Ho letto l'ultimo libro della Bramati e mi è piaciuto molto. Tra quelli che hai elencato ho sentito parlare della Bosch, ho preso l'ultimo libro e ho letto anche un libro che ora non ricordo il titolo, è il primo di una trilogia.

    RispondiElimina
  13. Ciao Anna, non conosco nessuno di questi autori, solo la Bosco di nome!

    RispondiElimina