sabato 13 febbraio 2016

Fab Five #2: 'I 5 romanzi che parlano d'amore...'



Rubrica a cadenza occasionale per approfondire un tema particolare attraverso 5 romanzi



Buon sabato lettori, credevate che mi fossi dimenticata di lasciarvi qualche consiglio per la giornata di domani? Come avrete intuito dal titolo, la Fab Five di oggi è dedicata a San Valentino, la festa degli innamorati. 
Premetto che, secondo me, tutti gli innamorati dovrebbero festeggiare tale evento in ognuno dei 365 giorni (366 per gli anni bisestili) che compongono l'anno e che, da qualche tempo a questa parte, il valore del 14 Febbraio è diventato del tutto consumistico!






Ma sapete come è nata questa festa e perché si celebra proprio in questa data?
Diciamo che l'origine affonda le proprie radici in eventi storici realmente accaduti, misti a quel pizzico di leggenda che non guasta mai e rende il tutto ancor più magico agli occhi di noi lettori.
Tali radici sono da ricercare nel lontano 273 d. C. quando Valentino, il primo vescovo della città di Terni, venne ucciso per decapitazione. Il giorno in cui tutto ciò avvenne fu proprio il 14 Febbraio. E questo spiega il perché della data, ma voi vi starete chiedendo: chi era Valentino?
Valentino era un martire cristiano, perseguitato dal prefetto romano Placido Furio, per aver rifiutato di convertirsi al paganesimo.
Attorno a lui aleggiano delle vere e proprie leggende, per le quali gli è stato conferito il titolo di 'protettore degli innamorati'. Due sono le più famose e sono anche quelle che ho scelto di raccontarvi per sommi capi (non ho alcuna intenzione di tediarvi!).
La prima prende il nome di "Leggenda dell'Amore Sublime" e racconta le vicende di due giovani innamorati, Sabino e Serepia, il primo pagano  e la seconda cristiana. Per poter sposare la sua amata, il giovane Sabino decise di convertirsi al cristianesimo ma, mentre si organizzavano i preparativi per il suo battesimo e le successive nozze, Serepia si ammalò di tisi. Valentino fu chiamato al capezzale della fanciulla, ormai moribonda, e dietro le suppliche del futuro sposo, che non voleva in nessun modo separarsi dalla propria amata, celebrò entrambi i riti. Si narra che, mentre levò le mani in alto per impartire la sua benedizione, un sonno beatificante avvolse i cuori dei due amanti per l'eternità.
La "Leggenda della rosa della riconciliazione" è la seconda della quale voglio parlarvi. Si narra che un giorno Valentino abbia udito due giovani fidanzati litigare, al di là del proprio giardino. Volendo fare da paciere tra i due, decise di andare loro incontro portando una magnifica rosa. Dopo averla regalata loro, raccomandandosi affinché ne stringessero insieme il gambo facendo attenzione alle spine, li pregò di riconciliarsi. Qualche tempo dopo la giovane coppia tornò dal santo per invocare la benedizione del matrimonio. La storia si diffuse tra gli abitanti che iniziarono a recarsi in pellegrinaggio, presso Valentino, il 14 di ogni mese.

Ecco spiegato come mai sia stato scelto il 14 febbraio per tale evento e perché proprio San Valentino. Ma ora vediamo come questa tematica sia stata affrontata anche in campo letterario. Scegliere 5 romanzi, come sempre, si è rivelata un'ardua impresa, anche perché la letteratura classica ne è piena: pensate alle sorelle Brontë o alla cara Jane Austen che hanno fatto della tematica amorosa il fulcro della narrazione. I loro romanzi sono classici esempi di quella che è la concezione dell'amore nella forma più pura.
Nel corso degli anni, però, anche altri scrittori e scrittrici si sono cimentati in questo compito, anzi, ad oggi, i romanzi che vanno per la maggiore sono proprio quelli che parlano d'amore.
Per questo motivo ho selezionato, dalla mia libreria, 5 romanzi che conosco e che affrontano tale argomento. Alcuni di voi li conosceranno e li avranno letti come me, per altri potrebbero rivelarsi delle novità assolute e, in questo caso, se siete interessati, potrete rimediare :)







Trama:

Leningrado, 1941. Il conflitto che sconvolge l'Europa sembra lontanissimo da questa maestosa città ormai in decadenza, dove gli splendidi palazzi e i grandiosi boulevard testimoniano di un passato glorioso, quando lo zar Pietro I il Grande l'aveva voluta chiamare San Pietroburgo. Ma le sorelle Tatiana e Dasha Metanova dividono un'unica stanza con i genitori, i nonni e il fratello... questa è la dura realtà della Russia di Stalin. Realtà che, tuttavia, sembrerà bella come un sogno non appena Hitler invade la nazione e comincia a stringere d'assedio la città. In questo scenario -che la guerra rende precario e privo di certezze- si incontrano la giovane Tatiana e Alexander, un ufficiale dell'Armata Rossa ben diverso dalla maggior parte degli uomini russi: sicuro di sé al punto da sembrare sfrontato, e con uno strano accento che nasconde forse un passato misterioso. Mentre un implacabile inverno e l'esercito tedesco riducono giorno dopo giorno Leningrado in ginocchio, i Metanov sono costretti ad adottare misure sempre più disperate per sopravvivere. Tra un bombardamento e l'altro, con il cibo che scarseggia fino a diventare un ricordo cui aggrapparsi per placare i morsi della fame, Tatiana e Alexander sono inesorabilmente attratti l'una verso l'altro. Ma il loro è un amore impossibile, che porterebbe la disperazione nella famiglia di lei e rischierebbe di rivelare l'inconfessabile segreto di Alexander, un segreto che potrebbe distruggerlo.







Trama:

È l'ultimo giorno di università, e per due ragazzi sta finendo un'epoca. Emma e Dexter sono a letto insieme, nudi. Lui è alto, scuro di carnagione, bello, ricco. Lei ha i capelli rossi, fa di tutto per vestirsi male, adora le questioni di principio e i grandi ideali. Si sono appena laureati, l'indomani lasceranno l'università. È il 15 luglio 1988, e per la prima volta Emma e Dexter si amano e si dicono addio. Lui è destinato a una vita di viaggi, divertimenti, ricchezza, sempre consapevole dei suoi privilegi, delle sue possibilità economiche e sociali. Ad attendere Emma è invece un ristorante messicano nei quartieri nord di Londra, nachos e birra, una costante insicurezza fatta di pochi soldi e sogni irraggiungibili. Ma per loro il 15 luglio rimarrà sempre una data speciale. Ovunque si trovino, in qualunque cosa siano occupati, la scintilla di quella notte d'estate tornerà a brillare. Dove sarà Dexter, cosa starà combinando Emma? Per venti anni si terranno in contatto, e per un giorno saranno ancora assieme. Perché quando Emma e Dexter sono di nuovo vicini, quando chiacchierano e si corteggiano, raccontandosi i loro amori, i successi e i fallimenti, solo allora scoprono di sentirsi bene, di sentirsi migliori. Comico, intelligente, malinconico, Un giorno cattura l'energia sentimentale delle grandi passioni: i cuori spezzati, l'intricato corso dell'amore e dell'amicizia, il coraggio, le attese e le delusioni di chiunque abbia desiderato una persona che non può avere.








Trama:

"Oceano mare" racconta del naufragio di una fregata della marina francese, molto tempo fa, in un oceano. Gli uomini a bordo cercheranno di salvarsi su una zattera. Sul mare si incontreranno le vicende di strani personaggi. Come il professore Bartleboom che cerca di stabilire dove finisce il mare, o il pittore Plasson che dipinge solo con acqua marina, e tanti altri individui in cerca di sé, sospesi sul bordo dell'oceano, col destino segnato dal mare. E sul mare si affaccia anche la locanda Almayer, dove le tante storie confluiscono. Usando il mare come metafora esistenziale, Baricco narra dei suoi surreali personaggi, spaziando in vari registri stilistici.














Trama:

Theresa Osborne, giornalista di Boston, divorziata e madre di un ragazzino dodicenne, raccoglie sulla spiaggia, durante una vacanza, una bottiglia contenente una lettera. Garrett, l'uomo che la firma, ha perso la donna amata e le strazianti parole del suo messaggio insinuano in Theresa una sottile curiosità. Profondamente turbata da emozioni che non riesce a frenare, Theresa si avventura, grazie anche a fortunate coincidenze, in una località turistica della costa alla ricerca del protagonista di questo amore infelice.















Trama:

Mentre assiste impotente alla fine del suo matrimonio, Diana, una giovane avvocatessa berlinese, parte per l'Inghilterra per rivedere l'amata zia in punto di morte. Nelle sue ultime parole, la zia accenna a un segreto di famiglia custodito gelosamente per lunghi anni, chiedendo alla nipote di riportarlo finalmente alla luce. Seguendo le sue indicazioni, nell'antica e lussuosa dimora di Tremayne House, Diana rintraccia alcuni oggetti, tra cui una vecchia foto ingiallita che ritrae una donna di fronte a una casa tra le palme. Si tratta forse della bisnonna che un tempo viveva in Sri Lanka? Diana parte per quelle terre lontane alla ricerca delle proprie origini, e sull'isola delle farfalle scopre l'antica profezia che ha cambiato per sempre il destino della sua famiglia, un amore proibito e mai dimenticato, e la strada per ritrovare finalmente se stessa. E sarà proprio una farfalla a indicarle la via.





Cinque romanzi che profumano d'amore, tutti diversi tra loro ma allo stesso tempo accomunati da tale tematica. Spero che anche questo appuntamento abbia fatto al caso vostro e se avete qualche titolo da suggerire potete lasciarlo, come al solito, nei commenti. Di romanzi d'amore ce ne sono tantissimi e questa è stata una selezione personale. Vi auguro di trascorrere la giornata di domani con la persona che amate e che magari, uscendo dagli schemi, vi regalerà un libro insieme ai cioccolatini. Alla prossima!






19 commenti:

  1. Ho letto e amato "Il cavaliere d'inverno"! *w* Mentre "Oceano mare" l'ho letto anni fa, quindi non ricordo molto .. Forse dovrei sfogliarlo un'altra volta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì rispolveralo e non te ne pentirai perché ogni volta si coglie una diversa sfumatura :)

      Elimina
  2. Il cavaliere d'inverno non mi ha fatto dormire per parecchie notti, non riuscivo a staccare gli occhi dalle pagine *o*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dico soltanto che quando l'ho letto stavo studiando per un esame universitario e ogni volta che mi scocciavo di studiare leggevo un intero capitolo e poi riprendevo! Insomma, per me era una vera e propria dipendenza e non riuscivo a staccarmene :)

      Elimina
  3. Il cavaliere d'inverno lo voglio leggere da sempre anche se apparentemente non sembra molto il mio genere.
    Degli altri ho letto un giorno che però non mi è piaciuto per niente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Dany, mi dispiace per "Un giorno"! "Il cavaliere d'inverno" credo che ti piacerà perché, oltre alla storia d'amore in sè, ha dei personaggi dai quali è difficile staccarsi ed una descrizione delle varie situazioni scaturite dalla guerra che cattura l'attenzione del lettore :)

      Elimina
  4. Ne ho letti TRE su cinque ...quindi ora rimedierò per i restanti due ...tra quelli letti hanno ragione le altre ....il cavaliere d'inverno è BELLO....anzi bellissimo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benissimo Francesca! Fammi sapere come ti sembrano i due mancanti appena li leggi :)

      Elimina
  5. bene tutti libri nella mia WL a parte quello di Nicholas Sparks che ho letto! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh che bellezza sapere di aver indovinato alcuni romanzi della tua WL :) posso assicurarti che non ti deluderanno ;)

      Elimina
  6. Il cavaliere d'inverno lo vorrei leggere prossimamente! Spero non mi deluda *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non ti deluderà, ne sono sicura! Passerò da te a scoprire cosa te ne è parso :)

      Elimina
  7. Ho appena finito Un giorno. Il cavaliere mi attrae e l'isola delle farfalle è a portata di "scaffale. Con Sparks non ce la posso fare e Baricco forse un giorno.
    Non amo le storie d'amore, ma il mio preferito resta sempre Jane Eyre.
    Complimenti per tutto.
    Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Lea! Se dovessi nominare anche io i classici d'amore che preferisco Jane Eyre sarebbe sicuramente tra questi! Visto che l'isola e a portata di scaffale potresti farci un pensierino :)

      Elimina
  8. Le leggende mi intrigano da matti! Io mi amo e per san Valentino sono andata in libreria e mi sono regalata tre libri :-) felicità!
    Dunque, Il cavaliere d'inverno l'ho iniziato e mollato, troppo prolisso per me, Un giorno è uno dei miei libri preferiti, Emma e Dex aleggiano ancora nell'aria anche dopo due anni dalla lettura e L'isola delle farfalle l'ho trovato davvero molto molto originale e ben congeniato, misteri e atmosfere particolari.
    Brava, ottimi consigli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cuore! Emma e Dex, come Modesto e Viviana, sono una di quelle coppie che si è presa un pezzettino del mio cuore. Degli amici che hanno intrecciato il loro cammino col mio e che sento sempre vicini alla me lettrice. Mi dispiace per "Il cavaliere d'inverno", anche Tatiana e Alexander fanno parte di queste coppie che mi sono rimaste dentro :)
      Un abbraccio!

      Elimina
  9. Credo che riguardo al tema dell' amore il mio preferito rimarrà sempre "Il cavaliere d'inverno", è un libro così meraviglioso *^*

    RispondiElimina