mercoledì 13 gennaio 2016

'Come petali sulla neve' di Antonella Iuliano



Rubrica settimanale dedicata alla segnalazione degli autori emergenti e dei loro romanzi



Felice mercoledì a tutti voi! Quest'oggi riprende il via la rubrica dedicata agli autori emergenti con un nome tutto nuovo, pensato dalla sottoscritta: 'Meet&Greet', che letteralmente vuol dire 'fare conoscenza'.
Sono felice di tornare a dedicarle un po' di spazio e ad inaugurarla con questa nuova veste presentandovi il romanzo di un'autrice che poi tanto emergente non è perché già molto conosciuta sul web e che io stessa seguivo da tempo. Immaginate, quindi, la contentezza quando sono stata contattata da lei per la segnalazione del suo romanzo. Tra l'altro, grazie alla vittoria di un giveaway natalizio, mi sono aggiudicata la copia di un altro suo libro, "Charlotte", che avevo appuntato nella mia wishlist e che non vedo l'ora di leggere.
Dopo questa lunga introduzione vado a parlarvi del romanzo a cui dedico questo spazio con vero piacere: "Come petali sulla neve" di Antonella Iuliano.




Titolo: Come petali sulla neve
Autore: Antonella Iuliano
Editore: Genesis Publishing
Pagine: 200
Prezzo: 11,60 €
Prezzo eBook: 3,99 €
Link acquisto: Cartaceo - Ebook



Trama: “Come petali sulla neve recisi dallo stesso fiore, sospinti da un impetuoso vento in remoti luoghi, ad appassir lontani.”
Il giorno in cui scrive questi versi, Philip Shannon sente di aver perso le poche certezze racimolate nella sua vita apolide. È seduto dietro una finestra con il cuore affranto e lo sguardo fisso sull’ultima neve di marzo.
La sua storia è iniziata soltanto pochi mesi prima, dietro un altro vetro, freddo e umido, a migliaia di chilometri di distanza. Una pioggia insistente, quel giorno, sferzava le strade dove raramente si era avventurato nei suoi lunghi anni trascorsi all’Istituto per orfanelli S. Vincent, in Irlanda del Nord. La sua esistenza è una landa desolata dove la neve si è posata così a lungo e il freddo è tale da cristallizzare il passato, come nella fotografia che ha accidentalmente ritrovato nell’archivio dell’Istituto: l’immagine di due bambini troppo simili e la certezza che uno dei due sia proprio lui è tutto ciò che ha. Oltre il vetro e la pioggia, esiste qualcuno che è parte della famiglia che non ha mai avuto; qualcuno con il suo stesso aspetto; qualcuno a cui lui appartiene e che gli appartiene. Un viaggio a ritroso, tra molte ombre e pochissime luci, sembra destinato a concludersi in un vicolo cieco, ma la sensazione che qualcuno abbia voluto chiudere a doppia mandata ogni uscio che si affacci sulla verità è più forte. Adesso Philip è in Inghilterra, dove l’hanno condotto i pochi indizi in suo possesso; ha nuovi amici ma anche più grandi amarezze, perché nulla è andato come si augurava. Una resa può essere la migliore delle soluzioni se si tenta di scalare un muro inespugnabile di menzogne e si è costretti a farlo a mani nude, questo Philip lo sa bene il giorno in cui paragona la propria vita e quella del suo gemello ai petali di un fiore disfatto dall’impeto di una tormenta avvenuta oltre vent’anni prima e destinati forse a perdersi per sempre. Un amore malato e un nuovo inverno, porteranno le risposte.



A detta dell'editore di tratta di "Un romanzo contemporaneo e di formazione. Come petali sulla neve parla di amore, disillusione, affetto, incredulità. Due gemelli divisi alla nascita si trovano al centro di una storia travagliata, ma al tempo stesso intrigante. Dovranno investigare su un sottile quanto arcano mistero, appartenente al loro passato. È lì, sotto i loro occhi ed attende solo di essere svelato. Sullo sfondo di una gelida cittadina inglese, Philip e Leonardo tenteranno di trovare la propria identità, cercando di rintracciare il bandolo di una matassa intricata nella quale si è trasformata la loro vita. Leggerete di dissidi interiori, di affetti assoluti, di amicizia senza condizioni, di follie insensate; eppure ne resterete folgorati. Dedicato agli amanti delle storie che raccontano di vita quotidiana e di emozioni forti".
Vi invito a visitare il bellissimo blog dell'autrice e la sua pagina Facebook, dove potrete trovare una serie di informazioni utili a soddisfare la vostra curiosità. 
Come sempre vi allego un estratto del romanzo e vi do appuntamento al prossimo mercoledì.


Era il mio volto che fissavo, ma era nel mio volto che cercavo mio fratello. Senza pensarci allungai una mano verso la mia immagine riflessa, il mio viso angelico, efebico, i miei occhi azzurri, i miei tratti del naso e degli zigomi accentuati, le fossette nell'incavo delle guance, i miei capelli dorati e sottili, tutto quell'insieme, non era solo mio, ma era riprodotto su un'altra persona con il mio stesso sangue nelle vene.




Antonella Iuliano nasce nel 1983 ad Atripalda (AV). Sin da piccola nutre una profonda passione per i libri. Il suo primo romanzo Come petali sulla neve trova compimento nel 2012, seguito da Charlotte, una storia semi-autobiografica e ispirata al mondo delle sorelle Brontë. Recentemente ha pubblicato una raccolta di poesie, Le stanze vuote (2014). Appassionata di classici inglesi e russi, si classifica al 3° posto nella IV edizione del Premio De Leo - Brontë con il racconto Il profumo della brughiera, inserito nell’antologia Brontëana 2015. Ama scrivere di notte, adora il tè inglese e sogna un lungo soggiorno a San Pietroburgo. 





2 commenti:

  1. Un romanzo che io ho consigliato e consiglio quando si vuole leggere qualcosa di delicato e scorrevole, ma non frivolo e banale.

    RispondiElimina