venerdì 16 ottobre 2015

'Ami dagli Occhi Color del Mare' di Valerio Sericano



Rubrica settimanale dedicata alla segnalazione degli autori emergenti e dei loro romanzi



Buon pomeriggio lettori, 
in questa giornata di pioggia ho trovato un po' di tempo da dedicare al blog e allo spazio adibito alle segnalazioni degli autori emergenti. Oggi vi parlo di un libro dal titolo molto particolare, "Ami dagli occhi color del mare" di Valerio Sericano. Buona lettura...




Titolo: Ami dagli occhi color del mare
Autore: Valerio Sericano
Editore: Edizioni Esordienti E-book
Pagine: 219
Prezzo eBook: 4,99€


TramaSi tratta di un romanzo sentimentale di ambientazione contemporanea e storica che si snoda attraverso le vicende di vita e d’amore di Giaco, uno studente universitario sognatore e squattrinato che vive nella Genova del nostro tempo. A questa vicenda si affianca la storia di Cesco, anche lui giovane e speranzoso ma vissuto in un'epoca diversa da quella del protagonista. Cesco era il bisnonno di Giaco e la sua storia è narrata nel viaggio che lo conduce come migrante ventunenne dal basso Piemonte nell'Argentina del primo Novecento, attraverso un’esperienza che lo trasformerà da ragazzotto di campagna in uomo maturo. Le due vicende finiscono per intrecciarsi fra loro quando Giaco scopre in un vecchio baule alcune lettere che rivelano l'esistenza di un'intensa storia d'amore che Cesco aveva vissuto durante gli trascorsi in Argentina, una storia cui Giaco si appassiona molto. 
Le sue vicissitudini mostrano curiose analogie rispetto a quelle vissute dal bisnonno, quasi come stesse vivendo le proprie esperienze di riflesso a quelle del suo antenato. Giaco non capisce se quelle similitudini sono reali o solamente frutto di coincidenze rilevate dalla propria fervida immaginazione, finché il finale della storia, per lui emotivamente molto forte, gli rivelerà un messaggio che pare veramente giungergli dal passato...


Come sempre, per far sì che possiate farvi un'idea ancora più precisa, vi allego un breve estratto dell'eBook, gentilmente inviatomi dall'autore. Per quanto riguarda i dettagli inerenti l'acquisto, potete cliccare qui.


Aurelio si accese in silenzio un’altra sigaretta, mentre Giaco proseguiva il suo racconto: “Il viaggio durò alcune ore, attraverso un paesaggio da incubo. Nel frattempo mi presentai a quel tipo raccontandogli in giapponese come meglio potevo la mia storia con Sayuri, dicendogli quanto lei mi piacesse e quanto la amassi, ma lui mi volgeva qualche occhiata ogni tanto senza dire una sola parola.Mentre ci avvicinavamo alla meta, a poco a poco compresi la ragione della sua freddezza, perché la vista che mi si apriva davanti, chilometro dopo chilometro, era peggio di quanto mente umana avesse mai potuto immaginare. La realtà superava abbondantemente la fantasia cui anche il più visionario regista di Hollywood avrebbe dovuto attingere per realizzare la scenografia di una simile apocalisse. All’improvviso anch’io mi chiusi in un silenzio di tomba, senza dire più nulla. In quello scenario infernale si vedevano solamente persone che vagavano come zombie tra macerie di ogni genere. C’erano navi in mezzo ai campi e le case sembravano essere state triturate da un gigantesco frullatore. In quel posto non esisteva più niente e si vedeva solo fango. Tanto, tanto fango, dal quale affioravano ancora molti cadaveri, spesso contorti in pose spettrali. Scesi dal camion in stato di trance e quando mi girai verso l’autista lui finalmente mi disse con una smorfia triste e un cenno del capo: 'Jako-san, ganbatté né…'. Mi aveva augurato di trovare Sayuri, ma l’espressione del suo viso era la fotografia di quello che avevamo intorno, vale a dire disperazione totale.


Devo ammettere che la trama di questo romanzo mi ha davvero incuriosita, tra l'altro, non so spiegarne il motivo, ma titolo dell'opera e copertina mi ispirano un senso di dolcezza e di fragilità. Mi piacciono molto queste storie di intrecci tra passato e presente, se si tratta poi di tematiche amorose ne rimango ulteriormente colpita. 
A questo punto, credo di aver detto tutto. Ci aggiorniamo alla prossima segnalazione!






2 commenti:

  1. Grazie mille per la segnalazione e per le belle parole che la accompagnano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per aver scelto il mio blog, tra i tanti, per la segnalazione! :)

      Elimina